Domenica 22 Ottobre 2017

Don Mario

Don Mario Ciceri

"In una pineta nei pressi di Sulbiate si erano raccolti decine di prigionieri slavi, polacchi, inglesi, russi, fuggiti dai campi di concentramento di Bergamo dopo l'8 settembre '43. Giovani generosi aiutavano costoro a sopravvivere in libertà; ma incombeva il rischio di essere scoperti. Cosa fare? In questo frangente una sola persona avrebbe saputo risolvere il grave problema: don Mario Ciceri, viceparroco di Sulbiate. Un vero uomo ancor prima di essere un prete. Al vederlo appariva un nonnulla: pallido, gracile, denutrito, occhialini da due soldi... Parco nel parlare ma dotato di diialettica incisiva, disarmava qualsiasi autorità e ne debellava la veemenza"

Questa testimonianza mette in chiar aluce l'eroismo di don Mario nelle circostanze straordinarie della guerra; eroismo che si era già rivelato anche nel più ordinario, ma non meno importante, apostolato quotidiano, come testimoniano queste altre parole di un suo collega sacerdote:

"Lavorare intensamente senza fa rumore, aiutare tutti ma in modo che nessuno se ne accorga;
promuovere tutte le buone iniziative ma senza comparire in alcuna.
Vivere continuamente una vita straodinaria come se fosse la cosa più ordinaria:
qui mi pare ci sia tutto don Mario"

You are here :  Home Don Mario Ciceri